Osservare mia moglie che mi tradisce - parte tre-

Quella gran porca della mia donna, mia moglie, stava dando il meglio di sè al vicino di casa, un uomo che si era trasferito qualche mese fa nel nostro condominio a La Spezia e potevo comprendere benissimo l' espressione che aveva sul volto perché i pompini sono sempre stati il pezzo forte di mia moglie.
Lui era una gran marpione, era risaputo del suo passato da donnaiolo ed era amante anche delle trans, ma ritrovarmelo a casa intento a godere della pratica orali di mia moglie me lo stava davvero facendo diventare duro.
Mi sono sporto di nuovo per vedere come glielo lavorava...Mia moglie è sempre stata favolosa nei pompini e di lì a qualche minuto ho cominciato a vedere che lui cominciava a Gonfiare il petto ,ansimando di piacere più velocemente.
Ho capito che stava per venire perché mia moglie si è fiondata subito a ingoiarlo tutto, guastandoselo fino all' ultima goccia.
Così ho deciso di giocare una carta bellissima.
Lentamente mi sono recato alla macchina, l'ho accesa e mi sono presentato davanti al cancello, facendomi notare e dando due colpi di clacson.
Sono sceso e ho suonato al campanello con la scusa che non trovavo il telecomando del cancello.
Passò circa un minuto prima che mi aprisse il cancello e una volta entrato, entrai dalla porta principale e andai davanti alla porta d' ingresso i casa mia che era già aperta.
Entrai e, ovviamente, lui non c' era più, probabilmente si era rivestito in fretta e furia ed era risalito al suo appartamento al piano di sopra.
Mia moglie era in bagno e, una volta uscita, si avvicinò per darmi un bacio... sapeva di dentifricio...
Attenzione a voi, uomini o donne, se tornate a casa prima e vostro moglie o vostro marito si è appena lavata i denti... ehehehe
Detto questo le consegno il regalo e mi siedo sul divano, proprio nel punto in cui c'era prima il nostro vicino di casa.
Regalo apprezzatissimo, erano proprio le scarpe che desiderava.
A quel punto si avvicina e mi bacia di nuovo.
"Che hai fatto di bello oggi?"
"Nulla, ho sistemato casa... solite cose. Tu sei tornato prima..."
"Si , ho preso un permesso per poter andarti a comperare il regalo di Natale, altrimenti non avrei mai fatto in tempo."
"Che dolce, tesoro."
"Ho fatto male?"
"Nono, anzi, adesso ti ringrazio come si deve..."
Mi slaccia i pantaloni e mi sfila praticamente tutto e comincia a farmi un pompino strepitoso e mentre me lo faceva immaginavo la cena di prima, intenta a fare un pompino al vicino di casa...
Ancora non sa che io lo so e spero di nuovo di poter scoprire fare la porca con qualcuno.

Vota la storia:




Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!